Come raggiungere Torino

AUTO
Data la sua posizione e grazie ad una fitta rete stradale che si estende in tutta la regione Piemonte, Torino si situa nel cuore dell’Europa e rappresenta un’importante porta di accesso da e per le principali città europee. Le uscite autostradali della città, collocate nei quattro punti cardinali, garantiscono una viabilità veloce e snella. Attorno alla città si snoda inoltre la tangenziale che permette di raggiungere le varie zone del capoluogo.

Le autostrade che collegano Torino alle altre città italiane sono: A4 (Torino - Milano), A6 (Torino - Savona) e A21 (Torino - Piacenza).

Il capoluogo piemontese è inoltre ben collegato con la Francia e con la Svizzera attraverso importanti valichi: il Traforo del Frejus (collegato alla città conl’autostrada A32), il Traforo del Gran San Bernardo e quello del Monte Bianco.

Per informazioni sul percorso stradale consultare il sito www.viamichelin.it

TRENO
La città di Torino è provvista di quattro Stazioni cittadine:

- Porta Nuova (collegamenti con: Roma, Milano, Genova, Firenze, Bologna, Venezia, Francia)

Porta Susa (collegamenti con: Roma, Milano, Firenze, Bologna, Venezia, Spagna, Francia)

Lingotto (collegamenti con: Roma, Genova, Firenze)

Stazione Dora (collegamenti con: Aeroporto Internazionale di Torino “Sandro Pertini”)

Per informazioni su treni, prezzi dei biglietti e orari: www.ferroviedellostato.it

AEREO
L’Aeroporto Internazionale “Sandro Pertini” è situato a circa 16 km dalla città di Torino ed è collegato ad essa attraverso una linea ferroviaria, un servizio bus-navetta e il servizio taxi.

Treno
Il binario del treno che collega l’aeroporto alla Stazione Dora di Torino si trova a circa 140 metri dalle uscite. I treni partono circa ogni mezz’ora a partire dalle 5,00 del mattino fino alle 22,00. Il tragitto dall’aeroporto alla stazione cittadina è di circa 20 minuti.

Bus
L’aeroporto è collegato alla città di Torino da un servizio bus-navetta, che permette di raggiungere la Stazione di Porta Nuova in circa 40 minuti. La prima corsa è al mattino presto, mentre l’ultima è intorno a mezzanotte. Il parcheggio del bus-navetta si trova di fronte all’uscita “Arrivi” dei voli nazionali e provenienti dai Paesi Europei. L’arrivo è alla stazione ferroviaria di Porta Nuova all’angolo con via Sacchi. Altri bus collegano l’aeroporto con la Stazione di Porta Susa.

Taxi
Il parcheggio taxi si trova di fronte all’uscita “Arrivi” dei voli nazionali e provenienti dai Paesi Europei.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.aeroportoditorino.it

Muoversi a Torino

METROPOLITANA e AUTOBUS

Quella di Torino è la prima metropolitana automatica d’Italia. Il suo percorso si sviluppa da ovest ad est della città collegando il centro di Torino alle stazioni ferroviarie di Porta Susa e di Porta Nuova. La metropolitana si integra con il sistema di trasporto pubblico di superficie, permettendo un rapido interscambio e un elevato grado di mobilità sul territorio di Torino. La metropolitana corre sotto Corso Francia – viale alberato e antica via di collegamento con la Francia – attraversando le piazze Massaua, Rivoli e Bernini, e sotto Corso Vittorio Emanuele II, storico viale del centro di Torino.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.comune.torino.it/gtt/

La città di Torino 

Torino è una città italiana di 910.000 abitanti, capoluogo della Regione Piemonte. È il quarto comune italiano per popolazione dopo Roma, Milano e Napoli e la terza città d’Italia a livello economico, dopo Roma e Milano.

Prima capitale d’Italia dal 1861 al 1865, è uno dei maggiori centri universitari, culturali, turistici escientifici del Paese. Torino, città romana e barocca, ospita uno dei più grandi patrimoni artistici di tutta Italia ed è stata, nei primi del ’900, la culla delFuturismo. È stata inoltre sede, nel 2006, della ventesima edizione dei Giochi olimpici invernali.

Tra i principali monumenti di Torino troviamo:

-  l’ottocentesca Mole Antonelliana (simbolo della città e sede del Museo Nazionale del Cinema, il principale d’Europa);

-  il Palazzo Reale (antica dimora dei Duchi e in seguito dei Re che governarono la città);

-  la rinascimentale Cattedrale di San Giovanni Battista (celebre in tutto il mondo in quanto in essa è custodita la Sacra Sindone);

-  il Museo Egizio (il secondo più importante al mondo dopo quello del Cairo);

-  la Galleria Sabauda (nella quale si trova una significativa raccolta di dipinti), Palazzo Carignano (progettato da Guarini e sede del primo Parlamento italiano);

-  l’imponente Palazzo Madama (delle sue 4 torri due risalgono all’epoca romana, mentre le altre due sono state aggiunte durante il medioevo quando è stato trasformato in castello; rimaneggiato più volte, all’inizio del Settecento venne dotato di una nuova splendida facciata ad opera di Filippo Juvarra).

La città di Torino e i suoi dintorni sono inoltre abbelliti dalle numerose residenze SabaudePatrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO, come la Palazzina di caccia di Stupinigi, la Reggia di Venaria, la Villa della Regina, i castelli del Valentino, di Aglié, di Racconigi, di Rivoli e di Moncalieri.